L’evoluzione delle polizze cyber

L’evoluzione delle polizze cyber

2 giugno 2018 0 Di Yuri Poletto

 

Le polizze cyber insurance nascono con un obiettivo ben preciso: fornire ad aziende ed organizzazioni che detengono dati di terzi una copertura di responsabilita’ civile per i danni derivanti dalla perdita di quei dati.
Le minacce cyber nel frattempo si sono evolute, e ad essere minacciati non sono piu’ solo i database ma anche gli asset materiali e la continuita’ operativa stessa.
Si prenda il caso del gigante della logistica Maersk, che nel giugno del 2017 e’ stato vittima dell’attacco ransomware NotPetya. L’attacco ha provocato un rallentamento dell’attivita’ aziendale durato due settimane, cagionando all’azienda danni tra i 200 e i 300 milioni di Dollari. Maersk ha successivamente dichiarato che le sue polizze assicurative, inclusa la copertura di responsabilita’ civile, escludevano i danni derivanti da attacchi cyber.

Al giorno d’oggi, la totalita’ degli asset fisici e digitali di ogni azienda ed organizzazione sono vulnerabili ad attacchi cyber. Questo richiede agli assicuratori un ripensamento delle proprie polizze cyber, per far si che i clienti possano avere a disposizione prodotti assicurativi adeguati ai nuovi rischi.

L’articolo completo e’ disponibile qui.


Iscriviti alla nostra newsletter

Condividi il post